Pascucci: “con Zingaretti Presidente portato avanti quel cambio di passo di cui la Regione aveva bisogno”

Il Sindaco di Cerveteri invita a sostenere la ricandidatura di Zingaretti e a votare Lista Civica Zingaretti e ad esprimere preferenze per De Paolis e Bonafoni

Gino De Paolis, Consigliere regionale del nostro territorio, uscente e candidato al Consiglio regionale del Lazio all’interno della Lista Civica Zingaretti Presidente alle elezioni di domenica 4 marzo, martedì sera è tornato nuovamente a Cerveteri per incontrare cittadini e simpatizzanti.
Un incontro partecipato e movimentato durante il quale De Paolis ha illustrato il lavoro fatto in questi cinque anni alla Pisana e gli obiettivi che intende raggiungere in caso di rielezione.
Un intervento a tutto campo improntato sulla Sanità laziale, sulle tematiche ambientali e sulle necessità del territorio. Tra le tante battaglie portate avanti in questi anni, l’apertura dell’Hospice Oncologico a Civitavecchia, una struttura a servizio dell’intero litorale e di tutti quei Comuni rientranti sotto la ASL RM4, i finanziamenti ottenuti per una perla del territorio come Torre Flavia, la valorizzazione del Castello di Santa Severa, la tutela delle tante realtà del litorale.
A fare gli onori di casa, Alessio Pascucci, Sindaco di Cerveteri, coordinatore del Movimento Nazionale Italia in Comune e tra i coordinatori della Lista Civica Zingaretti Presidente.
“Chi mi conosce sa quanto io stimi umanamente e politicamente Nicola Zingaretti, l’uomo e il Presidente giusto per continuare a cambiare il Lazio – ha detto Alessio Pascucci – anche per questo invito i cittadini e le cittadine, i simpatizzanti e tutti coloro che si rispecchiano nei valori della buona politica a votare e a confermare la propria fiducia a Zingaretti e a due candidati della Lista Civica a suo sostegno Gino De Paolis e Marta Bonafoni”.

“Molto spesso i cittadini considerano la Regione come un Ente distante dalle problematiche di tutti i giorni. La Giunta regionale di Nicola Zingaretti ha saputo portare avanti quel cambio di passo necessario di cui il Lazio aveva bisogno. Nel corso del primo mandato abbiamo visto una giunta regionale presente, attenta, sensibile alle necessità dei Sindaci e dei territori, indipendentemente dal colore politico delle Amministrazioni – ha proseguito Alessio Pascucci – Per la nostra città, il sostegno e l’aiuto ricevuto in questi anni è stato fondamentale. La valorizzazione e la riqualificazione della Necropoli della Banditaccia; i grandi eventi culturali; le politiche ambientali che hanno portato alla chiusura di Cupinoro; le infrastrutture viarie come la rotatoria a Cerenova o le piste ciclopedonali; il finanziamento di 790mila euro per il rifacimento del Lungomare dei Navigatori Etruschi. Non c’è stata innovazione, iniziativa, in cui non si sia stato determinante il sostegno della Regione Lazio. Di tutto questo, a Nicola Zingaretti e la sua squadra, non possiamo fare altro che rendergliene merito”.
“Domenica 4 marzo sosterrò la sua ricandidatura, per tanti motivi. Anche perché dopo due esecutivi interrotti a metà mandato, è stato il primo Presidente a portare a termine l’incarico affidatogli dai cittadini. La buona politica oggi ha bisogno di continuità, di serietà, di preparazione e di conoscenza dei territori. Tutte caratteristiche che il Presidente Zingaretti ha dimostrato di avere. Viviamo nell’epoca delle notizia inventate sui social e del populismo da due soldi strillato in televisione. Soltanto con la competenza e con l’impegno quotidiano possiamo fermare questa deriva. Chi vuole bene alla propria Regione, chi vuole il bene del Lazio, di Roma, della nostra città, il 4 marzo non può fare altro che rinnovare la fiducia a Nicola Zingaretti e alla Lista Civica per Zingaretti Presidente.”